LocandinaAnci2021

"Rinasce l'Italia" è il titolo suggestivo e di buon auspicio che ha caratterizzato la XXXVIII Assemblea Annuale dell’Anci che siè tenuta a Parma dal 9 all'11 novembre 2021, cui ha prtecipato anche l'Agenzia del Demanio. I lavori hanno registrato, come ogni anno, interventi delle massime autorità istituzionali e numerosi momenti di discussione e confronto durante i quali sindaci, amministratori locali e centrali e rappresentanti politici si sono confrontatii per condividere esperienze, idee e progetti. I riflettori quest'anno si sono accesi - in particolare - sul tema fondamentale che riguarda l'amministrazione dei fondi del PNRR come acceleratore di ripresa economica per il Paese strettamente connesso alle strategie di gestione e contenimento della pandemia.

ANCI 2021

L'Agenzia ha dedicato il suo spazio espositivo - tra gli oltre 100 stand presenti - alla transizione digitale ed ecologica applicata in concreto nelle attività di rigenerazione e rifunzionalizzazione del patrimonio immobiliare pubblico. E' stato infatti presentato e raccontato il percorso di innovazione che la stessa Agenzia del Demanio ha intrapreso per costituire un vero e proprio Patrimonio Digitale attraverso l'applicazione, già da diversi anni, della metodologia BIM nell'ambito della riqualificazione degli immobili gestiti. Nello specifico, è stato illustrato l'utilizzo di "UpDATe", la piattaforma digitale appositamente realizzata per la gestione, manutenzione e amministrazione dei beni che basa il suo funzionamento sulla raccolta “intelligente” dei dati e sulla loro condivisione e interoperabilità.

Altro tema centrale esposto dall'Agenzia ha riguardato le iniziative di rigenerazione del patrimonio immobiliare pubblico, inteso come riqualificazione e riuso dei beni finalizzato alla massimizzazione del loro valore attraverso la loro gestione sostenibile ed efficiente, ma anche al recupero di aree verdi e di spazi urbani non utilizzati con funzioni oggi necessarie e apprezzate dalle comunità. Tra i progetti presentati, Palazzo Buontalenti a Firenze, oggetto di un percorso di restauro e ristrutturazione che ha permesso di consegnare 2.000 mq di spazi rigenerati alla prestigiosa School of Transnational Governance.

BIM